Back to top

Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni

Fregio 10
Qual è l’obiettivo del corso? Cos'è?
A cosa prepara?

Il Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni si pone come obiettivo specifico la formazione di una figura professionale dotata di una solida preparazione sul piano scientifico-tecnologico e con competenze specifiche nell’ambito dell’Elettronica e delle Telecomunicazioni, in grado di fornire una risposta ai bisogni di competenze trasversali, oggi sempre più richieste nelle Smart Cities, nell’Internet-Of-Things, nei Big Data, nell’Industry 4.0, nelle reti di telecomunicazioni sicure e a larga banda, nell’auto elettrica ed intelligente, nella domotica, nella meccatronica, nella robotica, ma anche nella medicina diagnostica e nelle nuove tecnologie di produzione di impiantistica moderna. Con oltre sessanta anni di storia, il Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni presso l’Università degli Studi di Palermo presenta un percorso formativo interdisciplinare, organizzato in tre anni di studio ed articolato in quattro curricula (Modern Electronics, Internet Technologies, Electronics for Robotics and Mechatronics, Biomedical Information Technologies). Grazie alle competenze acquisite, soprattutto attraverso le attività di laboratorio, il laureato potrà accedere direttamente al mondo del lavoro, con particolare riguardo ai settori high-tech e nano-tech, o continuare con la Laurea Magistrale. Il Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni prepara lo studente a progettare, utilizzare ed innovare dispositivi, circuiti e sistemi elettronici, nonché a seguire e guidare l’evoluzione di questo settore tecnologico con competenza ed a promuoverne la diffusione in tutti gli ambiti che ne possono trarre vantaggio.

Fregio 10
Cosa si impara?

Durante il primo anno di Corso, lo studente maturerà la capacità di comprensione degli strumenti matematici di base e dei fondamenti della fisica, ma nello stesso tempo si confronterà con tematiche specifiche dell’Ingegneria dell’Informazione, come reti internet, informatica e reti logiche. Il secondo ed il terzo anno saranno in larga misura dedicati agli insegnamenti di discipline proprie degli ambiti dell’Elettronica e delle Telecomunicazioni, che guideranno lo studente nel processo di apprendimento dei metodi che contraddistinguono la progettazione dei moderni dispositivi e sistemi elettronici e delle reti di telecomunicazioni di ultima generazione. La preparazione dello studente sarà completata da attività sperimentali in laboratorio e da insegnamenti riguardanti ulteriori ambiti, quali l’automazione e l’elettrotecnica. Le materie caratterizzanti ciascuno dei quattro curricula saranno collocate al terzo anno ed erogate in lingua inglese. A seconda del curriculum scelto, lo studente:

  • apprenderà le moderne tecniche di progettazione automatica dei circuiti elettronici e le metodologie di caratterizzazione per mezzo di strumentazione elettronica, di misura e collaudo (curriculum Modern Electronics);
  • studierà Internet-of-Things e laboratorio di reti e telecomunicazioni (curriculum Internet Technologies);
  • apprenderà la modellazione, l’analisi, la simulazione e il controllo delle principali piattaforme robotiche mobili oggi disponibili, con particolare riferimento alle architetture robotiche e agli algoritmi di controllo per veicoli e velivoli (curriculum Electronics for Robotics and Mechatronics);
  • acquisirà competenze specifiche nell’ambito dei sensori e della strumentazione diagnostica, nonché dell’elaborazione e analisi di segnali, immagini e dati medico-biologici (curriculum Biomedical Information Technologies).

Fregio 10
Cosa si può fare dopo?

Gli sbocchi occupazionali sono ampi e variegati (grande industria, piccole e medie imprese, enti di ricerca pubblici e privati) e dipendono anche dal curriculum scelto. Il curriculum Modern Electronics consente di operare nei settori della progettazione, sviluppo e produzione di dispositivi e sistemi elettronici, in contesti che spaziano dalla micro/nano-elettronica, fino all’elettronica per l’industria, l’energia e l’automobile. Il curriculum Internet Technologies offre sbocchi nella progettazione, produzione e manutenzione di sistemi di telecomunicazioni, nonché presso operatori di rete. Il curriculum Electronics for Robotics and Mechatronics consente di operare nel settore automotive, nautico, avionico, ferroviario e elettromeccanico, nonché presso aziende che si occupano di robotica industriale e robotica mobile o presso centri di ricerca e sviluppo per il settore dell'automazione. Il curriculum Biomedical Information Technologies consente di operare presso industrie, strutture ospedaliere, laboratori clinici specializzati, centri di ricerca e università, per la progettazione, produzione e gestione di sensori e apparecchiature biomedicali e per l’utilizzo di software medicali per assistenza diagnostica. Dall’analisi AlmaLaurea 2019 emerge che tutti i laureati magistrali in Ingegneria Elettronica di Palermo trovano collocazione nel mondo del lavoro in tempi brevi e con ottime prospettive di crescita e di guadagno. Più precisamente:

  • il tasso di occupazione è pari al 100% già ad un anno dalla laurea, con una retribuzione media netta di ben 2.042 €;
  • per gli occupati, il tempo medio dalla laurea al reperimento del primo lavoro è sceso da 16 mesi per i laureati 2014 a 4,1 mesi per i laureati 2016, fino a 0,3 mesi per i laureati 2018.